fbq('track', 'Purchase', {value: 0.00, currency: 'USD'});
Β 

𝖒𝖀𝖫𝖫𝖴𝖫𝖨𝖳𝖀: NON E’ SOLO UN PROBLEMA ESTETICO!


Β 


Β 

L’ 𝖺𝗍𝗍𝗂𝗏𝗂𝗍à π–Ώπ—‚π—Œπ—‚π–Όπ–Ί 𝗇𝖾 𝗉𝗋𝖾𝗏𝗂𝖾𝗇𝖾 𝗅𝖺 π–Όπ—ˆπ—†π—‰π–Ίπ—‹π—Œπ–Ί, 𝗇𝖾 π–Ίπ—‹π—‹π–Ύπ—Œπ—π–Ί π—…β€™π–Ύπ—π—ˆπ—…π—Žπ—“π—‚π—ˆπ—‡π–Ύ 𝖾 𝗇𝖾 π—†π—‚π—€π—…π—‚π—ˆπ—‹π–Ί π—…β€™π–Ίπ—Œπ—‰π–Ύπ—π—π—ˆ Se sei una donna, probabilmente appartieni a quell’80% che ha familiaritΓ  con la cellulite. Anche se non Γ¨ una condizione patologica nei primi stadi, Γ¨ un inestetismo che puΓ² diventare un problema: donne in sovrappeso o magre, di mezza etΓ  o in piena adolescenza, la cellulite sembra non risparmiare nessuno! Le donne hanno un rischio maggiore di sviluppare la cellulite in quanto vi Γ¨ una differenza significativa nel modo in cui il ​​tessuto connettivo e delle cellule adipose. La cellulite una volta manifestatasi, tende ad evolvere in varie forme, o meglio vari stadi: - stadio 1: cellulite compatta o compatta. Si tratta soprattutto di un ristagno di liquidi sotto la pelle, la micro circolazione rallenta e si forma l’edema - stadio 2: cellulite edematosa. Il tessuto connettivo fibroso aumenta. Compaiono piccoli noduli di grasso (adipociti) percepibili al tatto e la pelle a β€œbuccia d’arancia” inizia ad essere evidente - stadio 3: cellulite sclerotica molle. La parte colpita si presenta flaccida, perde di tono ed elasticitΓ  - stadio 4: cellulite sclerotica fibrosa. Le fibre di collagene si ispessiscono, i noduli crescono, diventano piΓΉ spessi fino ad interessare le terminazioni nervose. Compare dolore al tatto e gli avvallamenti cutanei sono molto evidenti Diversi sono i fattori che favoriscono la comparsa e l’evoluzione della cellulite sono: squilibri ormonali, alti livelli di insulina, sovrappeso e sedentarietΓ . Ad oggi il "farmaco" piΓΉ potente per prevenirne la comparsa, per arrestarne l’evoluzione e per migliorarne l’aspetto, niente puΓ² sostituirsi ad una alimentazione sana e ad una adeguata attivitΓ  fisica.




1 visualizzazione0 commenti
Β